Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus


Chi siamo

La Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus nasce nel 2006 per offrire aiuto alle persone in difficoltà residenti a Mestre e dintorni, indipendentemente dalla provenienza e credo.

Cosa facciamo

La Fondazione gestisce quattro complessi di alloggi protetti per anziani in difficili condizioni economiche e offre servizi di distribuzione ai poveri e a quanti faticano ad arrivare a fine mese di vestiti usati, mobili usati ed oggettistica. Per chi ne ha bisogno vengono inoltre raccolti e offerti, senza complicate procedure burocratiche, sedie a rotelle e ausili per la deambulazione.

Tutto questo è reso disponibile chiedendo un contributo simbolico compatibile con le possibilità del richiedente. Così facendo i poveri aiutano chi è più povero di loro.

La Fondazione è interamente sostenuta da donazioni e lasciti. Tutte le attività sono svolte da volontari inseriti nelle associazioni Carpenedo solidale onlus e Vestire gli ignudi onlus che operano nel contesto della fondazione.

Breve storia

Servizi per i poveri I Centri don Vecchi e le iniziative di distribuzione di generi alimentari e mobili sono alcune delle idee nate durante gli anni (dal 1971 al 2005), nei quali don Armando Trevisiol è stato parroco nella chiesa dei Santi Gervasio e Protasio di Carpenedo (Mestre-Venezia).

La nascita della Fondazione è stata dovuta alla volontà della parrocchia di Carpenedo, guidata dal 2005 al 2011 da don Danilo Barlese, e della Curia veneziana, di far maturare e prosperare le iniziative promosse da don Armando in un contesto amministrativo e organizzativo più ampio rispetto a quello della realtà parrocchiale.

A presiedere la Fondazione inizialmente è stato chiamato proprio l'attivo sacerdote che anche in pensione non ha cessato di promuovere iniziative e studiare nuove soluzioni per aiutare i più bisognosi.

Da ottobre 2011, su indicazione dello stesso don Armando, è subentrato alla presidenza don Gianni Antoniazzi, nominato un mese prima parroco a Carpenedo
Lo affiancano i consiglieri Edoardo Rivola (indicato dalla diocesi), Giorgio Franz, Lanfranco Vianello e Andrea Groppo (indicati dalla parrocchia), questi ultimi due confermati dopo il primo mandato.


© Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus - info