Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus


Le ultime notizie

Di seguito trovate le notizie sull'attività della fondazione inserite direttamente dai volontari.

Servono autisti per i magazzini solidali

I nostri magazzini della carità al Centro don Vecchi di via dei 300 campi a Carpenedo svolgono un’attività particolarmente corposa e hanno sempre bisogno di almeno una decina di volontari per guidare i 6 furgoni e i 2 furgoncini a disposizione. Serve solo la patente B e un po’ di generosità. Rinnoviamo il caldo appello ai nostri concittadini che abbiano un minimo di tempo da mettere a disposizione. Per essere più certi di ottenere un impegno immediato si può telefonare a don Armando al 3349741275 oppure a suor Teresa al 3382013238.

Inserita il 10/09/2018 alle 21:32

Smaltimento mobili

Gli addetti ai magazzini San Giuseppe dell’ente solidale Il Prossimo sono a disposizione per ritirare gratuitamente i mobili che possono essere donati ai poveri senza necessità di sistemazione. Inoltre, sono a disposizione anche per sgomberare appartamenti destinando ai bisognosi il mobilio che può essere recuperato e portando in discarica tutto il resto. In questo caso viene richiesto un contributo modesto a copertura delle spese di smaltimento. Per prenotare queste operazioni si può contattare la direzione allo 0415353204: la segreteria è sempre attiva mentre gli addetti sono presenti dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle 18.

Inserita il 10/09/2018 alle 21:30

L'appello di don Armando

E’ iniziata la stagione delle vacanze estive, che portano molte persone a trascorrere un periodo di riposo fuori città. Da sempre presso i magazzini del Centro don Vecchi c’è carenza di volontari e ora a motivo delle ferie la situazione si fa quasi drammatica. Rivolgo un pressante appello soprattutto per quanto riguarda la raccolta della frutta e della verdura, per la cernita di questi prodotti in maniera da poter offrire un prodotto selezionato, e per la relativa distribuzione. Orari: 9-12 e 15-18. Per informazioni, contattatemi.

Inserita il 09/07/2018 alle 22:50

5 per mille

Un modo concreto per aiutare

Il 5 per mille è una parte delle nostre tasse a cui lo Stato rinuncia per sostenere un ente benefico che aiuta il prossimo in difficoltà. Non costa nulla e se non si sceglie di donarlo rimane comunque allo Stato. Il 5 per mille non sostituisce l’8 per mille destinato alle confessioni religiose. Sono due opportunità diverse di destinare le proprie imposte per fini differenti. Amici lettori vi chiediamo di impiegare bene le tasse scegliendo, nella dichiarazione dei redditi, come destinare il 5 per mille.

Tre possibilità di scelta

Se credete opportuno il lavoro fatto con gli anziani e le famiglie in difficoltà proponiamo di dare il 5 permille alla Fondazione Carpinetum dei Centri don vecchi: codice fiscale 94064080271. Se invece preferite sostenere i bambini si può aiutare il Centro Infanzia Il Germoglio che da più di 100 anni si occupa della formazione e della crescita dei bambini in via Ca’ Rossa: codice fiscale 90178890274. Da ultimo invece, per chi ritiene di sostenere le donne in difficoltà da secoli c’è l’Associazione Piavento: codice fiscale 90017970279.

Come destinarlo

Se compili il Modello 730 o il Modello Redditi, nel riquadro “Sostegno del volontariato…” firma e scrivi il codice fiscale dell'ente prescelto. Se non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi puoi comunque donare il tuo 5 per mille: nella scheda fornita insieme alla Certificazione Unica dal tuo datore di lavoro o dall’ente che eroga la pensione, firma nel riquadro “Sostegno del volontariato…” e scrivi nel riquadro il codice fiscale dell'ente prescelto. Inserisci la scheda in una busta chiusa e scrivici “Destinazione 5 per mille Irpef” insieme al tuo cognome, nome e codice fiscale, consegnala poi gratuitamente ad un ufficio postale, al Caf o al tuo commercialista.

Inserita il 09/04/2018 alle 19:11

Caldo appello alla città

A causa di problemi di salute, nell'ultimo periodo sono venuti a mancare alcuni volontari impegnati ai Magazzini San Martino gestiti dall'Associazione di volontariato Vestire gli ignudi. Il bisogno di nuovi volontari è così grave e urgente che, se non dovessero arrivare forze fresche, è concreto il rischio di dover ridurre i giorni di distribuzione degli indumenti ai bisognosi della città.

L'invito a dare una mano è rivolto a tutte le persone di buona volontà che avessero almeno un pomeriggio libero a settimana, dalle ore 14.30 alle 18. Si può contattare don Armando.

Inserita il 26/03/2018 alle 19:27

Servono autisti

I nostri magazzini della carità al Centro don Vecchi di Carpenedo avrebbero assolutamente bisogno di almeno una decina di volontari per guidare i nostri 6 furgoni e 2 furgoncini. Serve soltanto la patente B e un po’ di generosità. Rinnoviamo il caldo appello ai nostri concittadini che abbiano un minimo di tempo da mettere a disposizione.

Inserita il 18/09/2017 alle 19:41

Distribuzione di trote

Abbiamo ottenuto da un azienda di Quinto di Treviso – (Allevamento Trote e Storioni di Emanuele Durigon) degli invii periodici di questi pesci. Mentre ringraziamo vivamente il titolare e l’additiamo all’ammirazione pubblica per la sua grande generosità, invitiamo i concittadini in disagio economico di approfittare di questa bellissima opportunità. La distribuzione avviene presso lo “Spaccio alimentare” Centro don Vecchi in via dei 300 campi 6 Carpenedo-Venezia, da lunedì a venerdì ore 15,30 – 18,30.

Inserita il 18/09/2017 alle 19:39

Aiuto!

Le vacanze estive hanno falciato la schiera dei nostri volontari, motivo per cui siamo alla disperazione per quanto riguarda il “chiosco della frutta e verdura” e lo spaccio solidale viveri in scadenza ritirati dai supermercati e che devono essere distribuiti in giornata. Avremmo bisogno di almeno una decina di volontari. Supplico i parroci, le associazioni benefiche, i cristiani devoti e pure gli atei: aiutateci a darci una mano. Non abbiamo bisogno di fedeli o infedeli, ma solamente di uomini e donne che credono alla solidarietà non a parole ma a fatti! Possibile che in una città di circa duecentomila abitanti “non si trovino dieci giusti?”. (d.A.)

Inserita il 31/07/2017 alle 12:06

Camere disponibili al Centro Don Vecchi 6

Agli Arzeroni ci sono camere per chi di giorno assiste i parenti in ospedale e per chi viene a lavorare. Di solito è tutto occupato anche per gli insegnanti che durante l’anno scolastico lavorano in città. Nei mesi estivi prevediamo però che qualche letto in più possa essere disponibile. Facciamolo sapere a chi ne avesse bisogno.

Inserita il 10/07/2017 alle 22:52

"Il Prossimo" si mette a disposizione dei parroci

Molto spesso i parroci della città vengono a conoscenza che qualche loro parrocchiano si trova in difficoltà economiche per i motivi più diversi e altrettanto di frequente si presentano alle porte delle canoniche mendicanti di ogni genere. Non sempre le parrocchie sono organizzate per dare risposte positive a queste richieste. L’ente “Il Prossimo”, che opera presso il Centro don Vecchi di Carpenedo (in via dei 300 campi 6), si trova nella felice situazione di poter aiutare questi sacerdoti a fare la carità. Le famiglie o i singoli che hanno entrate inferiori a 700 euro, possono richiedere i generi alimentari al signor Giuliano Rocco. Tutte le altre famiglie che si trovano in difficoltà possono ottenere frutta e verdura a volontà e generi alimentari in scadenza a fronte di un modestissimo contributo. Per la frutta rivolgersi al signor Eugenio mentre per i generi alimentari in scadenza al signor Alfio.

Inserita il 10/07/2017 alle 22:50

Raccolta indumenti

È arrivato il caldo e con il clima estivo molte famiglie si dedicano al tradizionale rito del “cambio degli armadi”. Soprattutto in questi giorni è importante ricordare che c’è sempre la possibilità di donare i vestiti che non si usano più a chi da vestire non ha. Gli abiti che si è pronti a dismettere possono essere consegnati nei cassonetti blu che si trovano nel patronato di Carpenedo o nei pressi del cimitero. Oppure possono essere portati direttamente al Centro Don Vecchi 2 all’associazione  solidale Vestire gli ignudi (informazioni allo 0415353210).

Inserita il 05/06/2017 alle 20:53

Precisazione doverosa

Da qualche tempo gira per Mestre un furgone bianco con la scritta “Servizio per i poveri”,  “la buona terra”, un furgone quindi del tutto simile a quelli dell’associazione di volontariato del Centro don Vecchi. Ci sembra doveroso avvertire la cittadinanza che chi gestisce quel furgone non ha nulla a che fare con L’organizzazione caritativa delle nostre associazioni, perciò chi avesse dei dubbi telefoni ai seguenti numeri 041 5353000 (fondazione Carpinetum) 041 5353204 magazzino che ritira e distribuisce mobili per i poveri – 041 5353210 magazzino che ritira e distribuisce vestiti.  Comunque tutti i volontari delle associazioni del don Vecchi sono muniti di tesserino di riconoscimento.

Inserita il 10/01/2017 alle 02:11

Un documentario dedicato ai Centri don Vecchi

Un noto regista di Mestre ha girato un documentario che illustra la vita dei sei Centri Don Vecchi.
Lo potete vedere su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=cLvkR4YJDdA

Inserita il 15/08/2016 alle 18:17

Polo della solidarieta’ del Don Vecchi: ferie estive di agosto

CHIUSI DAL 1 AL 21 AGOSTO
1-magazzini S. Martino di “Vestire gli ignudi”, dispensa di indumenti di ogni genere.
2-magazzini “S. Giuseppe” di Carpendo Solidale, dispensa di mobili, arredo per la casa, generi alimentari della Cee.
3-chiosco di frutta e verdura, “la buona terra”, dispensa di frutta e verdura.

APERTO, TUTTO AGOSTO
“Lo spaccio alimentare”, distribuzione dal lunedì al venerdì dei generi alimentari in scadenza offertoci dai sette supermercati della catena CADORO.
Aperti dalle ore 15.30 fino all’esaurimento di tutta la merce disponibile presso il gazebo vicino al cancellone giallo.
Cosicchè nessun concittadino possa dire che a motivo delle ferie si lasciano i poveri senza mangiare!

CON LUNEDÌ 21 AGOSTO
TUTTA LA FILIERA SOLIDALE SARÀ REGOLARMENTE FUNZIONANTE

Inserita il 25/07/2016 alle 11:27

Finalmente!

Il Don Vecchi 6 costruito dalla Fondazione dei Centri don Vecchi sarà inaugurato a metà giugno prossimo venturo.
E’ possibile fin da adesso ritirare il “modulo-domanda” per ottenere un alloggio in suddetta struttura composta di 65 alloggi, da lunedì a venerdì ore 8.30 - 12.30 / 15-18 presso la segreteria del Centro don Vecchi via dei 300 campi 6 a Carpenedo Ve
tel 041 5353000.

Le categorie interessate sono: disabili, padri e madri separati, giovani sposi, persone di altre città che lavorano o studiano a Mestre e che dispongono di poco denaro, parenti dei degenti negli ospedali di Mestre.


Inserita il 18/04/2016 alle 20:21

E' quasi pronto il Centro don Vecchi 6

Il centro don Vecchi 6 per rispondere alle criticità abitative sarà inaugurato a giugno. Vorremmo che avesse l’aspetto più signorile possibile! A questo scopo ci permettiamo di chiedere, a chi potesse farci questo dono:

1) piante d’arredo di notevole grandezza;
2) quadri di ogni dimensione;
3) tappeti pure grandi;
4) mobili d’epoca;
5) lampadari di Murano;
6) e soprattutto offerte in denaro!

GRAZIE!

Saremo ancor più grati se riusciste a portare tutto questo al don Vecchi: via dei 300 campi 6 Carpenedo.

Inserita il 29/03/2016 alle 17:51

Riapertura del "Polo Solidale del don Vecchi"

Ricordiamo a tutti i concittadini, ed in particolare a tutte le "clientele" dei magazzini del "polo solidale del don Vecchi" che con lunedì 1° settembre tali magazzini sono tutti aperti.



Inserita il 24/08/2015 alle 01:12

Don Vecchi di Carpenedo - Magazzini per i poveri - Agosto 2015

CARPENEDO SOLIDALE
Mobili, arredo per la casa e generi alimentari
  • CHIUSO dal 10 al 28 agosto
  • RIAPRE il 31 agosto

VESTIRE GLI IGNUDI

Indumenti e gran Bazar
  • CHIUSO dal 1 al 23 agosto
  • RIAPRE lunedì 24 agosto

LA BUONA TERRA
Frutta e verdura
  • APERTO TUTTO AGOSTO solamente dalle 15.30 alle 18 dal lunedì al venerdì

SPACCIO SOLIDALE
Generi alimentari prossimi alla scadenza
  • APERTO TUTTO AGOSTO dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 fino all’esaurimento dei generi alimentari disponibili.

Inserita il 26/07/2015 alle 17:02

Destina il 5x1000 alla Fondazione Carpinetum

Non dimenticarti di destinare il 5X1000 ALLA FONDAZIONE CARPINETUM, perchè essa, non solamente in ventanni ha fatto dei veri “miracoli” per gli anziani poveri di Mestre, ma pure ogni settimana ti regala il periodico "L'Incontro".

ALLORA DIAMOCI UNA MANO!
NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI RICORDATI DI NOI DESTINA IL TUO 5X1000
ALLA FONDAZIONE CARPINETUM
codice fiscale: 940 640 80 2 71

Inserita il 04/05/2015 alle 04:08

Inizia il don Vecchi 6

È partita in questi giorni la costruzione del centro don Vecchi 6 che sorgerà a ridosso del 5, vicino ai centri commerciali, nei pressi del cavalcavia degli Arzeroni.

Per chi è pensata questa struttura?

Abbiamo nel cuore il sogno di rispondere alle nuove povertà del territorio.
Ci saranno 12 appartamenti per famiglie in difficoltà, capaci di ospitare serenamente i genitori con due figli piccoli. Terremo poi conto anche dei separati: una dozzina di appartamenti sarà per loro e per ospitare un figlio in caso di necessità. La casa è pensata per dare pace al rapporto di coppia e favorire la riconciliazione.
Ci saranno alloggi per quei diversamente abili (o svantaggiati) che, pur capaci di lavoro e di una certa autonomia, non sono sostenuti dallo Stato e hanno bisogno di un ambiente protetto.
Ci sono spazi pensati come “albergo Formula 1”, ultra economico, per dormire bene al prezzo più basso. Sono alloggi immaginati per chi è di passaggio e non può permettersi grandi spese: parenti di gente ricoverata in ospedale e qualche lavoratore con stipendio modesto. Alcuni alloggi sono pensati per altre necessità per esempio per qualche sacerdote o religioso anziano, se fosse.

C’è anche una novità per i giovani?

Se Dio vuole vorremmo provare un esperimento che in altri stati europei ha avuto successo. Desideriamo offrire “spazi a basso costo” per giovani volenterosi che cominciano a mettere su un lavoro. Avrà buon esito? Di certo bisogna fare un tentativo perché la maggior povertà è la mancanza di lavoro nei giovani.

Quale sarà il costo dell’opera?

La struttura conterà 57 appartamenti e altri spazi comuni di varia natura.
La spesa sarà di circa 4 milioni di euro, poco meno. Abbiamo messo da parte la metà, sufficiente per il grezzo. Poi faremo i passi a seconda dell’aiuto che i lettori de "L'Incontro" e la gente vorrà darci.
Se la gente è d’accordo, se la cosa piace, dovremo concludere tutto entro settembre-ottobre del 2016, forse prima. Diversamente andremo molto più lentamente. Fin qui la provvidenza non ci ha abbandonato e molti hanno condiviso il nostro pensiero.

Qualcuno pensa che stiate costruendo solo muri…

Steve Jobs, fondatore della Apple, diceva: “chi osa pensare il cambiamento del mondo alla fine finisce per cambiarlo”.
Vivo queste opere come un segno d’amore profondo per la gente. Un amore sincero che spinge a gesti concreti. Non sogno il cemento e non mi dà alcuna passione. Sogno di cambiare la realtà e dare una mano a chi ha bisogno.
Il consiglio della fondazione, sostenuto dal parere di don Armando, fa quello che può per provare a sollevare la situazione presente. Vedo gente che si offre per aiutare i fratelli nel nome di Cristo morto e risorto.
Chi la pensa diversamente fa bene a dire la sua opinione e ci aiuta a crescere. Se però desidera essere credibile dovrà rimboccarsi le maniche e realizzare qualche progetto così che i fatti sostengano il suo linguaggio.
Non era meglio ristrutturare qualche edificio di Mestre?

In effetti qualcuno ci ha proposto di ristrutturare immobili già esistenti. Per esempio il comune ci aveva proposto la sistemazione di un padiglione storico nel Vecchio Umberto I. Idea bella ma bisogna guardare alla spesa. La sovrintendenza ci avrebbe messo un cappio al collo, avremmo dovuto affrontare chissà quali spese con chissà quali vincoli. Alla fine avremmo avuto meno risorse per la gente e meno disponibilità di spazi. Mi sentivo morire prima ancora di cominciare. Se si vuol ricuperare gli edifici esistenti (sempre che non siano opere d’arte) bisogna lasciare più margine a chi restaura.
Lodo però chi esprime la sua opinione. Ritengo piuttosto pericoloso il silenzio e l’indifferenza di molti.

Preoccupato?

Ogni passo è un rischio e una prova ulteriore. La fondazione Carpinetum è una realtà viva: nasce, cresce, si sviluppa, diventa grande, talora si ammala. Potrebbe anche morire. La prima preoccupazione di chi guida è mantenere l’umiltà per vedere i segni di fatica e di debolezza che si possono manifestare proprio quando si cresce. Dobbiamo lavorare per non perdere il nostro obiettivo, l’annuncio del Vangelo, altrimenti non avremo futuro.
don Gianni Antoniazzi

Inserita il 09/03/2015 alle 01:48

Inaugurazione del Centro don Vecchi 5 (data definitiva)

La data definitiva per l’inaugurazione del centro don Vecchi 5 per gli anziani in perdita di autonomia è stata definitivamente fissata per
MERCOLEDÌ 14 MAGGIO ALLE ORE 11.00

Si accede al nuovo Centro prendendo la rotatoria dopo villa Salus verso sinistra ed entrando sulla destra dalla seconda rotatoria.
Il don Vecchi 5 si trova dalla parte opposta del Mc Donald’s.

Inserita il 30/03/2014 alle 20:52

Vi avvertiamo per tempo...

Quest’anno il 5 x 1000 dei mestrini tocca a noi – perché siamo i primi a chiederlo e perché abbiamo dimostrato con i fatti che cosa riusciamo a fare con la vostra beneficenza;
Vedi i 60 alloggi già portati a termine e destinati agli anziani poveri in perdita di autonomia!

Vi forniamo quindi fin d’ora il codice della Fondazione Carpinetum dei centri don Vecchi da citare sulla vostra dichiarazione dei redditi:

9 4 0 6 4 0 8 0 2 7 1

Inserita il 23/03/2014 alle 18:48

Appello per carrozzine per infermi

E’ ormai cronica la mancanza di carrozzine, deambulatori e quant’altro per infermi. Ed è altrettanto cronica la richiesta da parte di cittadini in difficoltà. Chi ne disponesse è pregato di telefonare allo   041 53 53 2 04

Inserita il 02/02/2014 alle 18:49

GRAZIE!

Le associazioni di volontariato e la Fondazione Carpinetum ringraziano sentitamente ed additano all’ammirazione dei cittadini:
L’IPERMERCATO DESPAR
Perché dona ogni giorno i prodotti alimentari non più commerciabili.

E le pasticcerie:
“DOLCI  E  DELIZIE”, 
“PASTICCERIA  CECCON”,
“LA  DOLCIARIA  MESTRINA”

Per le offerte quotidiane di dolci ai 500 anziani dei Centri don Vecchi.

Inserita il 27/01/2014 alle 00:52

Una tavola calda solidale

LA FONDAZIONE CARPINETUM, sta lavorando per aprire una tavola calda solidale self-service nella zona a nord della città, alla quale potranno accedere non solo “i poveri”, ma anche cittadini di modeste risorse economiche, pagando una cifra pressoché simbolica. Vi terremo aggiornati!

Inserita il 25/11/2013 alle 03:13

Appello per una famiglia

Una bella famiglia con quattro bambini piccoli (da 6 a 2 anni) cerca disperatamente un alloggio, che le agenzie non gli vogliono dare a causa della prole numerosa.
Questa famiglia riuscirebbe a pagare un affitto di 400 euro.
Telefonate direttamente a don Armando (vedi contatti) per eventuali risposte.
don Armando Trevisiol

Inserita il 19/11/2013 alle 03:52

Appello angosciato

Ogni giorno cresce il numero di persone, persone che vengono al don Vecchi per chiedere generi alimentari.
Supplichiamo tutti coloro che hanno una qualche eccedenza con le direzioni degli ipermercati di ottenerci i generi alimentari non più commerciabili
don Armando

Inserita il 14/10/2013 alle 10:57

Terminate le ferie

Ricordiamo ai cittadini che col prossimo LUNEDÌ, 26 AGOSTO RIAPRONO TUTTI I MAGAZZINI DEL CENTRO DON VECCHI: Vestiti, mobili, generi alimentari, arredo per la casa e supporti per l’infermità.
ORARIO 15,30 – 18,30
Gli ambienti sono climatizzati

Inserita il 19/08/2013 alle 18:50

Appartamento a Mirano

La fondazione ha ereditato un appartamento a Mirano di 140 metri quadrati con superficie edificabile in via Trieste (zona centrale).
L’immobile è stato valutato 220.000 €, ma la Fondazione avendo bisogno di soldi per finanziare il Centro don Vecchi 5° è costretta a svenderlo, e in tempi brevi. Chi fosse interessato telefoni al 334 9741275

Inserita il 10/02/2013 alle 20:25

Il Centro don Vecchi 5

Sono stati acquisiti tutti i terreni per costruire “IL VILLAGGIO SOLIDALE DEGLI ARZERONI”.
Il primo edificio del villaggio sarà quello per gli anziani in perdita di autonomia, che è ormai cantierabile.

Inserita il 10/02/2013 alle 19:03

Abbiamo un altro appartamento da vendere

Ora che abbiamo venduto la villetta di via Zanella, una marea di acquirenti ce la richiede.
Comunque la Fondazione ha ancora necessità ed urgenza di vendere un altro appartamento per finanziare il don Vecchi 5°. Per di realizzare la somma mancante è disposta a fare lo sconto quasi di un terzo sulla valutazione fatta dalla agenzia immobiliare.
Per informazioni telefonare alla segreteria del don Vecchi 041 53 53 000  lasciando il proprio numero di telefono

Inserita il 28/09/2012 alle 00:46

Finalmente!

Finalmente l’Anas ha dato il permesso di mettere in sicurezza l’ingresso e l’uscita del centro don Vecchi di Campalto su via Orlanda.
Al più presto inizieremo i lavori che saranno a carico quasi totalmente della nostra Fondazione.

Inserita il 28/09/2012 alle 00:44

Vendiamo una villetta con lo sconto

La Fondazione, avendo assoluto bisogno di vendere la villetta di via Zanella a Mestre, ricevuta in eredità per far fronte al costo del don Vecchi 5, è disposta a fare lo sconto della valutazione fatta da una agenzia immobiliare, cioè invece di 170.000 euro la cede per 120.000 euro pur di acquisire il denaro necessario.
Gli interessati possono telefonare alla segreteria del don Vecchi tel. 041 5353000.

Inserita il 27/08/2012 alle 18:04

Il cinque per mille

Destinate il 5 x mille alla Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus.
in questi ultimi 15 anni la fondazione dei Centri don Vecchi ha fatto dei veri miracoli: 315 alloggi per gli anziani poveri della nostra città.

Col vostro aiuto ne farà ancora di più grandi. grazie!

Aiutarci in questo modo è facile e non costa niente: basta indicare nella dichiarazione dei redditi che si intende destinare il 5x1000 delle proprie tasse all'associazione:
Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus
codice fiscale: 94064080271

Inserita il 16/04/2012 alle 01:37

Svendiamo un appartamento ereditato in centro a Mirano

La fondazione Carpinetum, bisognosa di liquidità finanziaria, ha deciso di vendere ad un prezzo assolutamente di favore.
Un appartamento di 140 metri quadrati che ha ereditato a Mirano.

Per informazioni rivolgersi all’Agenzia “Futura”
041 5701172
o al suo titolare. Geometra Simionato
cell. 3483047357

Inserita il 12/12/2011 alle 01:40


© Fondazione Carpinetum di solidarietà cristiana onlus - info